Notarisia

Vita periodico

1886-1890

Titolo

Notarisia

Sottotitolo

Commentarium phycologicum. Rivista trimestrale consacrata allo studio delle alghe

Luogo di pubblicazione

Venezia

Tipografia - Casa editrice

Stabilimento Tipo-Litogr. M. Fontana [da V, n. 18 (30 aprile 1890)] Prem. stab. tipo-lit. Ferrari, Kirchmaÿr e Scozzi

Sede

Redazione: S. Samuele 3422; amministrazione: sig. Luigi Pasini, S. Samuele 3422 [da III, n. 9 (gennaio 1886)] Redazione: S. Moisè 1480; amministrazione: sig. Luigi Pasini, S. Moisè 1475 [da V, n. 18 (30 aprile 1890)] Direzione e amministrazione: presso D. Levi-Morenos, S. Samuele 3422

Numero pagine

Varie (da 37 a 95)

Formato

22x15

Prezzo

Cent. 60, l’abbonamento decorre anticipato per 25 fogli, a.a. £. 15

Periodicità

Trimestrale [da V, n. 17 (gennaio 1890)] Bimestrale [da V, n. 22 (31 dicembre 1890)] Trimestrale

Pubblicità

Si

Indici e sommari

Sul n. 22 (31 dicembre 1890) è pubblicato un Index generalis annorum I-III (1886-1888) così articolato: 1) Index generalis; 2) Nomina Algarum novarum; 3) Index litteraturae phycologicae et recensionum. Index generalis annorum IV-V (1889-1890): 1) Index generalis; 2) Index recensionum; 3) Elenco collaboratori per l’anno 1891

Organi direttivi

Redattori responsabili: dott. G.B. De Toni e David Levi [da I, n. 2 (aprile 1886)] Ed. e redattori responsabili: G.B. De Toni e David Levi (poi segnalato come Levi-Morenos) [da V, n. 18 (30 aprile 1890)] Redattore: David Levi-Morenos

Firme e collaboratori

G. Lagerheim, A. Borzi, Giovanni Battista De Toni, David Levi [a volte anche Levi-Morenos], G. Paoletti, D. Luzzatto, A. Cori, Giuseppe Cuboni, E. De Toni, M. Raciborski, A. Piccone, F. Castracane, J. Deby, E. De Wildeman, P. Hariot, P. Dangeard, P. Magnus, M. Lanzi, C. Barone, Hugo Zukal

Profilo storico editoriale

“Ultimi fra gli adepti della Crittogamologia, ricercando come l’opera nostra non fosse per riuscire del tutto infruttuosa, ci parve di qualche utilità il dar mano alla redazione della presente rivista di cui veniamo ad accennare gli scopi. La scienza ha preso sì vaste proporzioni, che anche la parte di un singolo ramo come la Crittogamia nella Botanica, si dovette scindere in parecchi studi. (…) Il moltiplicarsi dei lavori, l’approfondirsi degli studi, le molteplici pubblicazioni, in varie lingue, rendono oltre ogni dire difficile la conoscenza di quanto viene dato alla luce; conoscenza necessaria e per non ripetere ciò che altri dissero e per ricavare dagli altrui studi quegli ammaestramenti che possono riuscire di vantaggio alle proprie ricerche. Allo scopo di facilitare allo scienziato la conoscenza bibliografica e diffondere note e memorie importanti, si pubblicarono periodici speciali come una Grevillea, Hedwigia ecc. per la Crittogamologia; ma eziandio queste pur ottime pubblicazioni, trattando di tutti gli studi crittogamici parvero non corrispondere pienamente alle odierne necessità scientifiche; di quì altri periodici che, restringendo il proprio campo, o alla sola Briologia si intitolarono (Revue Brylogique), o dalla sola Micologia (Revue Mycologique, Michelia) etc. Mossi da tali ragionamenti ci sembrò utile e diremmo quasi doveroso supplire alla deficienza di una rivista esclusivamente algologica. (…) Abbiamo creduto opportuno intitolare il nostro giornale al De Notaris he nella scienza crittogamica tutta lasciò nome imperituro. (…) I lavori verranno pubblicati nella Notarisia, nelle lingue italiana, francese o latina, possibilmente in quest’ultima, affinché la rivista medesima possa assumere quel carattere internazionale che è necessario alla scienza. Ogni fascicolo conterrà la rivista bibliografica, esclusivamente algologica, per quanto ci sarà possibile completa, accompagnando in seguito il titolo dei lavori che ci venissero favoriti e dei principali che verranno a nostra disposizione, con un breve sunto di quanto trattano esse opere e memorie. Vi sarà una rubrica con le diagnosi latine delle nuove specie di alghe che vengono man mano pubblicate, altre di lavori originali, indici di Exiccata, cataloghi d’alghe nuove per date località, ecc. Saremo grati ai ficologi per tutti i consigli ed aiuti che volessero favorirci, ben pronti sin d’ora ad onorare, nei limiti che ci sarà possibile, il nostro periodico delle note o memorie originali che vi venissero inviate”, G.B. De Toni e David Levi, Al lettore, I, n. 1 (gennaio 1886), pp. 2-6.

Fedele con quanto dichiarato nella nota di presentazione, il periodico si caratterizza per l’interesse e lo studio specialistico delle alghe. Strutturalmente la rivista si compone di contributi e descrizioni scientifiche delle alghe di tutto il mondo; vi sono anche segnalazioni e recensioni bibliografiche e alla fine di ogni fascicolo sono pubblicate delle tavole illustrate. Un “amore” talmente forte, quello per le alghe, tale da suscitare dei versi poetici, cfr. V. Capetti, Per un alga, IV, n. 13 (gennaio 1889), pp. 722-724. Un comunicato pubblicato sul n. 18 (30 aprile 1890) informa i lettori che il dr. G.B. De Toni ha lasciato la redazione del giornale dichiarando sciolta la società editrice, tuttavia pur mancando l’aiuto il giornale continuerà ad uscire poiché si spera “ch’esso possa riuscire di qualche utile alla scienza, e di qualche decoro agli studii patrii purché non ci venga meno il consiglio e l’ajuto dei valentissimi nostri colleghi”, D. Levi Morenos, Ai lettori, pp. 937-939. Sul n. 22 (31 dicembre 1890) un comunicato in lingua francese avverte i lettori che dal 1891 la rivista si trasforma in un giornale mensile, e pur cambiando titolo e sottotitolo, manterrà la stessa numerazione delle pagine e la medesima impostazione editoriale. La decisione probabilmente viene presa dopo l’abbandono della redazione di G.B. De Toni, che ha fondato, diventando proprietario e redattore, “La Nuova Notarisia” con sede a Padova. La nuova rivista prenderà nome “Neptunia”.

Annotazioni

Alcuni articoli sono redatti in lingua francese. La numerazione delle pagine è continua per annata, il numero dei fascicoli è progressivo. La seconda parte del sottotitolo è segnalata solo in copertina. Dal n. 5 (gennaio 1887) il sottotitolo in copertina muterà in “Rivista trimestrale consacrata allo studio delle alghe. Sussidiata dal R. Ministero della Pubblica Istruzione dietro il parere del Consiglio Superiore; dal n. 8 (ottobre 1887) muterà in “Rivista trimestrale consacrata allo studio delle alghe. Sussidiata dal R. Ministero della Pubblica Istruzione dietro il parere del Consiglio Superiore e decorata con medaglia di bronzo alla esposizione scientifica di Parma nel 1887”; dal n. 17 (gennaio 1890) muterà in “Rivista bimestrale consacrata allo studio delle alghe. Sussidiata dal R. Ministero della Pubblica Istruzione dietro il parere del Consiglio Superiore e decorata con medaglia di bronzo alla esposizione scientifica di Parma nel 1887”. Con il cambio di indirizzo il precedente (S. Samuele 3422) viene segnalato come redazione e amministrazione della “Phycotheca italica”.

Reperibilità

Biblioteca Querini Stampalia

Collocazione

Per. C 1075

Consistenza

I, n. 1 (gennaio 1886) – V, n. 22 (31 dicembre 1890)

Conservazione

Buona

Compilatore

Soggetti

Parole chiave