Domenica dell’Adriatico e del Giornaletto (La)

Vita periodico

1904-1905

Titolo

La Domenica dell’Adriatico e del Giornaletto

Luogo di pubblicazione

Venezia

Tipografia - Casa editrice

Tipografia del Giornale

Sede

Direzione e redazione: S. Canciano, Palazzo Perusini 5590/a

Numero pagine

16

Formato

34,7x26,5

Prezzo

Cent. 10

Periodicità

Settimanale

Pubblicità

Si

Organi direttivi

Gerente responsabile: Vincenzo Pizzorusso [da I, n. 5 (16 ottobre 1904)] Pietro Zennaro [da II, n. 52 (24 dicembre 1905)] Vincenzo Pizzorusso

Firme e collaboratori

Fidelia Labruna, Carlo Monticelli, Gagliardetto, Francesco Palumbo, Virgilio Burti, G. de Lupi, Luigi Firpo, Laura Metella

Profilo storico editoriale

Il periodico vorrebbe rappresentare un settimanale illustrato sul modello de “La Domenica del Corriere”, e costituisce un punto di riferimento per “L’Adriatico” e “Il Giornaletto”. Anche per questo motivo si occupa in particolare di vicende d’attualità, di costume, di arte e di letteratura ed è arricchito da numerose fotografie ed illustrazioni, quest’ultime, nella prima e ultima pagina (copertina), sono opera di Gennaro Amato, dal n. 7 (12 febbraio 1905) e n. 8 (19 febbraio 1905) si aggiungeranno anche G. Pisani e Vincenzo La Bella. I soggetti delle illustrazioni variano da temi sociali a vicende d’attualità (come la guerra russo-giapponese). A puntate viene pubblicato il romanzo di Gogol, Nel campo dei cosacchi oltre a numerosi altri romanzi e novelle di autori minori. Presenti numerose rubriche fisse, tra le altre Rassegna della Moda, e una rubrica di giochi a premio.

Annotazioni

Il n. 49 (3 dicembre 1905) si intitola “Caffaro della Domenica” e viene pubblicato a Genova (via Caffaro 8, gerente responsabile Ildovandro Mantero).

Reperibilità

Museo Correr

Collocazione

Giorn. D 13

Consistenza

I, n. 1 (18 settembre 1904) – II, n. 53 (31 dicembre 1905)

Conservazione

Mediocre

Compilatore

Extra

Soggetti

Parole chiave