Gazzetta di Marghera – Mestre – Terraferma

Vita periodico

1961-1965

Titolo

Gazzetta di Marghera - Mestre - Terraferma [da II, n. 13 (1 ottobre 1962)] La Nuova Gazzetta

Sottotitolo

Periodico indipendente d’informazione [da I, n. 2 (28 ottobre 1961)] Mensile indipendente d’informazione [da III, n. 18 (5 marzo 1963)] Periodico indipendente d’informazione

Luogo di pubblicazione

Venezia [da IV, n. 30 (ottobre 1964)] Treviso [da V, n. 33-34 (marzo 1965)] Venezia

Tipografia - Casa editrice

Tipografia Serenissima [da I, n. 2 (28 ottobre 1961)] Tip. Veneta [da III, n. 23 (27 luglio 1963)] La Tipografica [da IV, n. 30 (ottobre 1964)] Arti Grafiche Longo & Zoppelli, Treviso [da V, n. 33-34 (marzo 1965)] La Tipografica

Sede

Direzione e amministrazione: via Toffolo n. 32, Marghera; redazione di Marghera: via Rossarol n. 22; redazione di Mestre: via Mestrina n. 23 [da V, n. 33-34 (marzo 1965)] Direzione, redazione e amministrazione: via A. Emo, n. 32/2, Mestre

Numero pagine

Varie (da 4 a 16)

Formato

50x34,5 [da III, n. 21 (23 maggio 1963)] 34,5x24,5

Prezzo

£. 30, a.o. £. 800, a. sost. £. 1.500, a. ben. £. 3.000 [da III, n. 21 (23 maggio 1963)] £. 50

Periodicità

Mensile

Cronache locali

Si

Pubblicità

Si

Organi direttivi

Direttore responsabile: Francesco Coppola

Firme e collaboratori

Maria Luisa Fiorioli, Alcibiade Comar, Alfredo Nacci, Renzo Angeloni, Marina Marin, Amedeo Carmagnola, Marco Poggiopollini, Zorro, Luigi Brunello, Marco Foscari, Gianfranco Bogatti, Giuseppe Calò, Mario Mainardis, Francesco Cabrini, Nicola Dessy, Settimo Costantini, Welda Favero, Gaetano Zorzetto, Bruno Andolfato, Giovanni Cenzato, Paolo Babini, Guglielmo Giovagnoli, Ozner Inolegna, Vincenzo Panaro, Umberto Casagrande, Armando Furlanis, Nicola Cupi, Giuseppe Dell’Oro, Carmine Manzi, Giorgio Figura, Ugo Stefanutti, Elena Nenzioni, Piero Bergamo, Carlo Della Corte, F.C., Rosanna Saccardo, Pasquale Balsamo, Giuseppe Sassi, Giancarlo Di Sandro, Margherita Muccini, Alberto Righetti, Marino Barovier, Nino Trabuio, Fausto Sinigaglia, Unio Trabuio (anche Trabujo) [Giuseppe Sassi], Alfredo Nacci, Giuseppe Svalduz, Alberto Righetti, Fausto Sinigaglia

Profilo storico editoriale

“Gli scopi che questo nostro giornale si propone sono presto illustrati. Tutti noi sappiamo che il Comune di Venezia, si suddivide idealmente in due settori: quello centro-lagunare, storico ed artistico, e perciò intoccabile malgrado le esigenze della vita moderna, e quello di terraferma (Mestre, Marghera, frazioni), il quale per la sua importanza industriale, edilizia e commerciale si è inserito nel ruolo della Venezia Nuova. (…) La nostra iniziativa editoriale nasce – è chiaro – dal bisogno di sollecitare il coordinamento, per quanto possibile, dei vari problemi che interessano le comunità di Mestre, Marghera e zone limitrofe. La nostra vuole essere una collaborazione ad ogni iniziativa sia essa pubblica o privata; ma sarà anche una critica serena e obbiettiva a quelle iniziative che non dovessero risultare utili al settore della terraferma. Per tale ragione il nostro periodico non potrà che essere indipendente da ogni raggruppamento, sia politico che economico”, F.C. [Francesco Coppola], Scopi, I, n. 1 (17 settembre 1961).
Il periodico si propone di farsi interprete dei problemi di Marghera e della terraferma veneziana (soprattutto quelli legati alle infrastrutture) seguendo con particolare attenzione i lavori del Consiglio comunale, mentre numerosi interventi promuovono l’unione dei diversi quartieri cittadini (Mestre, Marghera, Favaro, Carpenedo, Zelarino Gazzera e Chirignago) per la creazione della “grande città”. Gli argomenti trattati sono molteplici: inchieste d’attualità (traffico, urbanistica e piano regolatore, inquinamento), sport, tempo libero e intrattenimento, moda, cultura (promuove anche dei premi letterari), esposizioni d’arte e una Rubrica d’oro per piccoli azionisti e risparmiatori. Il numero di dicembre 1961 è un fascicolo speciale dedicato al Natale con formato e veste grafica più simile alla rivista (14 pp., 34×24,5, £. 50), fascicoli speciali anche i numeri di Pasqua 1962 e di Natale 1962. Il n. 19 (5 aprile 1963) ospita invece una tribuna elettorale, con i pareri di tutti i partiti politici, sul tema Il turismo veneziano. 14 aprile 1963 n. 20 numero speciale. Sul n. 28 (marzo 1964) è pubblicato un servizio speciale di Renzo Angeloni sui collegamenti tra Venezia e la terraferma, con un’intervista all’ing. Miozzi che illustra un suo progetto.

Annotazioni

La numerazione dei fascicoli è progressiva nel tempo. Dal n. 13 (1 ottobre 1962), con il cambio del titolo della testata il precedente titolo compare in quarta pagina che è dedicata, appunto, alla cronaca. Dal n. 23 (28 agosto 1963) l’ultima pagina diventa la “Gazzetta di Jesolo-Lido”.

Reperibilità

Biblioteca Nazionale Marciana; Biblioteca Civica Centrale

Collocazione

Bnm: PER.DDS. 173.3
Bcm: Loc Misc E 8

Consistenza

Bnm: I, n. 1 (17 settembre 1961) – II, n. 13 (1 ottobre 1962); II, n. 15 (1 dicembre 1962); III, n. 17 (1 febbraio 1963) – III, n. 23 (28 agosto 1963); III, n. 25 (7 novembre 1963) – IV, n. 30 (ottobre 1964); V, n. 33-34 (marzo 1965)
Bcm: numero speciale (Natale 1961); n. speciale (Pasqua 1962); III, n. 26 (dicembre 1963); V, n. 33-34 (marzo 1965) – V, n 35-36 (maggio 1965)

Conservazione

Buona (Bnm e Bcm)

Compilatore

Extra

per ingrandire l’immagine clicca qui

Soggetti

Parole chiave