Decorazione (La)

Vita periodico

1866-1868; 1875

Titolo

La Decorazione

Sottotitolo

Giornale per le arti e i mestieri [da IV, n. 1 (22 marzo 1875)] Museo Veneziano per le industrie attinenti al disegno

Luogo di pubblicazione

Venezia

Tipografia - Casa editrice

Prem. Lit. Kirchmaÿr [da IV, n. 1 (22 marzo 1875)] Tip. e Lit. Giorgio Campanato

Sede

Direzione: San Marco, calle del Cavalletto 1102 [da III, n. 12 (giugno 1868)] Direzione: campo San Maurizio, presso Lit. Kirchmaÿr, 2762 [IV, n. 1 (22 marzo 1875)] Direzione: San Marco, ponte dei Baretteri

Numero pagine

4

Formato

42x29 [da IV, n. 1 (22 marzo 1875)] 38x26,5

Prezzo

a.a. £. 10

Periodicità

Quindicinale [da IV, n. 1 (22 marzo 1875)] Mensile

Organi direttivi

[Direttore: Pietro Stampetta]

Firme e collaboratori

Pietro Selvatico, Antonio Marangoni, G.B. Cipriani, Vittorio Salmini, G. Castellazzi (architetto), Enrico Trevisanato (ingegnere), Carlo Allegri (prof.)

Profilo storico editoriale

Il periodico si propone di essere una “raccolta di disegni ornamentali in differenti stili, tratti da tipi scelti dell’antichità, guida all’operaio per seguire la via del progresso nell’esercizio delle sue industrie, aggiuntivi alcuni originali moderni”. Pubblicazione periodica ideata e diretta da Pietro Stampetta, che ne è anche proprietario, con la collaborazione come figurista di Antonio Marangoni, collabora anche Pietro Selvatico come maestro di estetica e di critica dell’arte, e Vittorio Salmini per il versante letterario; Marangoni e Selvatico rimarranno anche nel 1867. Subisce diverse interruzioni, sospendendo le pubblicazioni nel giugno 1868. Riprende ad uscire il 22 marzo 1875 (IV, n. 1) con un numero dedicato all’inaugurazione del monumento a Manin. Un secondo numero esce nell’aprile del 1875. Decorazioni, anche intarsi di legno. Da questa serie più stretti sono i legami con Museo Veneziano per le industrie attinenti al disegno, di cui soci fondatori sono: Gio.Batta Giustinian, Gerolamo Costantini, Giovannelli, Jacopo Treves de Bonfilj, Nicolò Barrozzi, Antonio Lucovich, David e Mazzo Ricchetti.

Annotazioni

Con il n. 6 (15 giugno 1866) le pubblicazioni del periodico s’interrompono, riprenderanno il 10 settembre 1867 (II, n. 1); nel 1868 escono 12 numeri (manca il n. 6) e il periodico si conclude con il secondo numero del mese di giugno. Riprende le pubblicazioni il 22 marzo 1875 (IV, n. 1) mantenendo inalterata la numerazione delle annate.

Reperibilità

Istituto veneto Scienze, Lettere ed Arti; Biblioteca Nazionale Marciana; Museo Correr

Collocazione

Ivsla: Per. A 79

Bnm: Per. 629

Mc: Giorn. C 23

Consistenza

Ivsla: III, n. 7, 9-12 (1868); IV, n. 2 (aprile 1875); IV, n. 5 (1875)

Bnm: I, n. 1 (1° aprile 1866) – IV, n. 2 (aprile 1875)

Mc: 1866-1875 con mancanze

Conservazione

Mediocre (Bnm)

Studi e bibliografia

G. Soranzo, Bibliografia veneziana in aggiunta e continuazione del “saggio” di Emmanuele Antonio Cicogna, Venezia, Tip. di Pietro Naratovich, 1885 (ristampa Arnaldo Forni Editore 1980), p. 253; si veda anche la cronaca cittadina del quotidiano “Il Tempo” VII, n. 232 (15 settembre 1867) dove viene indicato direttore Pietro Stampetta.

Compilatore

Soggetti

Parole chiave