Attivista (L’)

Vita periodico

1946-1947

Titolo

L’Attivista

Sottotitolo

Bollettino della Federazione di Venezia del P.C.I.

Luogo di pubblicazione

Venezia

Tipografia - Casa editrice

Arti Grafiche Esperia [da I, n. 2 (20 dicembre - 5 gennaio 1947)] Soc. Editoriale «San Marco»

Numero pagine

4

Formato

44x32

Prezzo

s.i.p.

Periodicità

Quindicinale

Cronache locali

Si

Organi direttivi

Gerente responsabile: Mario Balladelli

Organi redazionali

[da II, n. 2 (20 gennaio - 5 febbraio 1947)] Redattore capo: Giuseppina Corno

Firme e collaboratori

Giacomo Pellegrini, Giuseppe Camuffo, M. Capaldo, Narciso Bianchin, Ottone Padoan, Romeo Dalla Pozza, Primo Zorzetto, Bruno Medici, Luigi Ferrante, Gian Mario Vianello, Giuseppina Corno, Mario Balladelli, Mario Spagnolo, Umberto Sannicolò, Aida Olivero, Criticus, Primo de Lazzari, Umberto Conte, Alberto Ciri, Virgilio Bugamelli, Giuseppe Camullo, Loretta Tiso, Rina Picolato, E. Piotto, Il giovane organizzatore, Guido Bonesi

Profilo storico editoriale

“Eccolo qua, compagni! È il nostro Bollettino di Federazione che voi ci avete tanto richiesto e che finalmente, superate con tenacia notevoli difficoltà, esce con il suo contenuto battagliero, educativo. Da oggi noi siamo tutti impegnati nel nostro dovere di militanti; impegnati, prima di tutto a leggerlo ed a discuterlo in collettivo, impegnati a collaborarvi ed a diffonderlo fra tutti gli iscritti”, La redazione, Presentazione, I, n. 1 (5-20 dicembre 1946).
Il periodico, tutto ispirato dalla dottrina marxista-leninista alla quale sono dedicate alcune pagine di “rafforzamento ideologico”, informa i lettori su questioni di carattere politico, sindacale e problemi del lavoro, soprattutto a livello centrale e nazionale (orientamenti del partito, risoluzioni del comitato centrale), uno spazio rilevante è dedicato all’organizzazione e all’educazione politica dei militanti e degli iscritti (come si creano i nuovi quadri, come si organizza un comizio, ecc.). L’ultima pagina (rubrica Critica e autocritica e, dal n. 2, Corrispondenza dalle Sezioni) è riservata alla vita del partito a livello locale con l’attività delle sezioni presenti sul territorio e i provvedimenti disciplinari adottati nei confronti degli iscritti (ammonizioni, sospensioni, radiazioni, espulsioni). Numerosi sono gli inviti a diffondere e promuovere la stampa comunista.

Reperibilità

Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della Società contemporanea

Collocazione

Acc, 1/3

Consistenza

I, n. 1 (5-20 dicembre 1946) – II, n. 8 (20 aprile – 5 maggio 1947)

Conservazione

Buona-mediocre

Studi e bibliografia

C. Chinello, Classe, movimento, organizzazione. Le lotte operaie a Marghera/Venezia: i percorsi di una crisi, Milano, Franco Angeli, 1984, p. 485.

Compilatore

Soggetti

Parole chiave