Arti

Vita periodico

1950-1951

Titolo

Arti

Sottotitolo

Rassegna bimestrale di Pittura, Scultura e Architettura fondata e diretta da G. Ang. Casaril

Luogo di pubblicazione

Venezia

Tipografia - Casa editrice

Arti Grafiche Sorteni

Sede

Direzione e amministrazione: Cannaregio 3193/a

Numero pagine

Varie (da 31 a 40)

Formato

30x22

Prezzo

£. 350 (estero £. 600), a.o. £. 2.000 (estero £. 4.000), a. sost. £. 3.000, a. benefattore £. 10.000

Periodicità

Bimestrale

Pubblicità

Si

Organi direttivi

Direttore responsabile: G.[ian] Ang.[elo] Casaril

Firme e collaboratori

Rodolfo Pallucchini, Aldo Lusini, Nicola Ivanoff, Francesco Valcanover, Michelangelo Muraro, Elena Bassi, Gigi Scarpa, Umbro Apollonio, Giuseppe Marchiori, Berto Morucchio, Anacleto Margotti, Remigio Marini, Nino Barbantini, Silvio Branzi, Felice Carena, G. Mariacher, Giorgio Trentin, Leone Minassian, Astone Gasparetto, Werner Haftmann, Guido Polo, Carlo Munari, Virgilio Guidi, M. Corà, A. Pornaro, Luigi Servolini, Antonio Morassi, Leon Degand, G. Wenter-Marini, Bruno Majer, Mario Amadei, Federico Castellani, Ignazio De Giorgi, L. Venturi, R. Verlhi, G. Ang. Casaril, Virgilio Doglioni, Federico Caldura

Profilo storico editoriale

“La ragione che sottende la nascita di questa nostra figliuola deriva da una constatazione di ordine negativo: il continuo isolarsi delle forze intellettuali che si occupano creativamente e criticamente del fatto estetico con particolare riguardo alle arti figurative. (…) «Arti» fu da noi lungamente vagheggiata come una visione di lavoro comprensivo, che presenti un corpo liscio, sinuoso e piacente in una struttura libera da ogni compromesso e da nascosti interessi, sì da rispondere anche ad una richiesta, poi che Venezia aveva veramente bisogno di una Rassegna che tratti i problemi dell’arte, per offrirla ad attenuazione della latente lotta che dilaga nello sterminato campo dell’arte italiana e straniera, oggi più che mai maggiormente avvertita. (…) Noi ospiteremo qualsiasi contributo di qualsiasi tendenza il quale si ponga entro i limiti di una seria critica. (…) Ai lettori poi la libertà di pigliare parte in un senso piuttosto che in un altro, secondo il proprio temperamento”, G. Ang. Casaril, Ai lettori, I, n. 1 (novembre-dicembre 1951).
La rivista, stampata in carta patinata, pubblica saggi, note e riflessioni critiche sulle arti figurative e decorative (prevalentemente pittura e scultura) corredate da foto e riproduzioni, spaziando dal classico al moderno fino al contemporaneo; sono anche tracciati dei profili biografici di artisti. Meno rilevanti sono invece gli interventi dedicati all’architettura. La rubrica Cronache d’arte segnala le mostre e le esposizioni presenti in città.

Annotazioni

La numerazione delle pagine è continua per annata. In seconda di copertina sono pubblicati aforismi e citazioni di personaggi famosi (Croce, Gauguin) sull’arte. Dal n. 2 (gennaio-febbraio 1951) è segnalata anche una redazione a Trieste (via Montecucco 6).

Reperibilità

Biblioteca Nazionale Marciana; Biblioteca Querini Stampalia; Museo Correr; Università Ca’ Foscari - Biblioteca area umanistica

Collocazione

Bnm: Per. 2084
Bqs: Per. B 460
Mc: Per. E 47
Baum: DEP-ART ARTI RA

Consistenza

Bnm: I, n. 1 (novembre-dicembre 1950) – II, n. 2 (marzo-aprile 1951)
Bqs: I, n. 1 (novembre-dicembre 1950) – II, n. 2 (marzo-aprile 1951)
Mc: I, n. 1 (novembre-dicembre 1950) – II, n. 2 (marzo-aprile 1951)
Baum: II, n. 2 (marzo-aprile 1951)

Conservazione

Buona (Mc; Bqs)

Compilatore

Soggetti

Parole chiave